L'inno

 Di Siena nostra gentile e bella

 siamo il vanto, siam l'onor.

 All'Oca amata, vivida stella,

 con passion doniamo il cuor.

 Di Fontebranda fiera e guerriera,

 siamo gli araldi senza timor,

 siamo la Contrada la più battagliera,

 forte col nerbo e salda nel cuor.

  

 

 Paperone, Paperone

 di te siam le ardite schiere,

 sempre in alto le bandiere,

 sempre in alto il nostro amor.

 

 Siam delle conce, siam del macelli,

 ma abbiam un cuore grosso così

 però anche in piazza siamo i più belli,

 tutte le citte ci dicon di sì.

 Quando pel Palio nella grande Piazza,

 passa abbagliante il Paperon,

 nel veder noi la folla impazza,

 con gli occhi accesi di ammirazion.

  

 Paperone, Paperone

 di te siam le ardite schiere,

 sempre in alto le bandiere,

 sempre in alto il nostro amor.

  

 Ci si strafotte delle fischiare,

 ci fanno un baffo, poveri chiù,

 la maggior parte son smanacciate

 e l'Oca esulta sempre di più.

 Viva la Santa viva le Fonti,

 dell'Incrociata viva l'union!

 Al Paperone siam sempre pronti

 a dare il cuore pien di passion.

 

 Paperone, Paperone

 di te siam le ardite schiere,

 sempre in alto le bandiere,

 sempre in alto il nostro amor.